mercoledì 3 settembre 2008

Modigliani e la scultura metropolitana


Le ormai note condizioni di continua indigenza di diversi grandi artisti della fine dell'Ottocento, sfociano a volte nell'aneddoto curioso e leggendario dell'arte di arrangiarsi.
Una di queste leggende racconta che Amedeo Modigliani si aggirasse
, di notte, nei cantieri della nascente metropolitana di Parigi per sottrarre la costosa pietra e poter realizzare le sue sculture. In una di queste incursioni notturne, Modì realizzò un busto di donna sul posto, ma il mattino seguente la scultura scomparve tra le fondazioni di una galleria.

Nessun commento: