sabato 31 maggio 2008

Sarcastico Montale


Eugenio Montale non amava essere chiamato poeta né attribuiva nessun merito speciale alla sua Opera, tanto che quando seppe di aver vinto il Nobel per la Letteratura, con auto ironia dichiarò:
"Dovrei dire cose solenni, immagino. Mi viene invece un dubbio: nella vita trionfano gli imbecilli. Lo sono anch'io?".

Nessun commento: