giovedì 15 maggio 2008

Rauschemberg e i rifiuti napoletani



In un'intervista rilasciata nel 1987 da Robert Rauschemberg a Michele Buonomo per "Napoli e dintorni, Informatore d'arte", l'Artista americano, massimo esponente della Pop Art che faceva largo uso di rifiuti della società dei consumi occidentale per la realizzazione dei suoi Combines Painting, fa una riflessione sulla qualità dei rifiuti tra Napoli e New York:

"A New York, se fai un giro intorno a un isolato, con la roba che trovi nelle pattumiere, puoi arredare completamente un appartamento di tre stanze, e riesci perfino a trovare un frigorifero ancora funzionante. A Napoli, quello che trovi per la strada è proprio l’immondizia. Quella già digerita."

Nessun commento: