giovedì 10 aprile 2008

Il realismo di Picasso


Gli artisti, in genere, restano sempre esterrefatti dalla poca sensibilità e superficialità di alcuni fruitori che rincorrono cose scontate senza tener conto di una peculiarietà dell'arte: proporre una visione deversa del mondo. Un'esempio calzante di questo atteggiamento ci viene fornito da questo simpatico aneddoto sul più grande artefice dell'arte del Novecento: Pablo Picasso.
Uno dei tanti critici della prima ora, chiese a Picasso perchè la sua arte era poco realistica. a questa assurda richiesta, inconcepibile da chiunque abbia avuto una minima formazione artistica, Picasso, di rimando, chiese all'avventore di mostrargli qualche esempio di realismo. Il suo interlocutore allora, convinto delle proprie idee, tirò fuori la foto della moglie. Il Nostro artista guardò l'immagine e con aria perplessa disse: " quindi sua moglie è alta cinque centimetri, bidimensionale, senza braccia ne gambe e senza colori tranne le sfumature di grigio?".

Nessun commento: